Cascine Aperte: Parco Urbano delle Culture


Quarta edizione
Teorie e pratiche di protagonismo culturale

25/26/27 settembre 2020
c/ o Cascina Martesana, Parco della Martesana – Milano

Come ogni anno a settembre tutte le cascine milanesi aprono contemporaneamente le loro porte per un weekend di feste a vocazione agricola o sociale, culturale o ambientale. L’obiettivo è la creazione di un sistema di luoghi dedicati all’agricoltura, all’alimentazione, alla cultura, all’abitare sociale, in un’ottica di sostenibilità economica, sociale, energetica e produttiva, incentivando e valorizzando le interconnessioni tra area urbana e campagna.

Per il quarto anno consecutivo PUC Festival torna così in via Bertelli 44 ad animare l’ultimo weekend di settembre.

Concept

Modificato il contesto in cui si inserisce dopo il lockdown, PUC Festival si trasforma per adeguarsi alle mutate condizioni senza perdere la sua anima: dare spazio alle libere forme di espressione creando una cultura condivisa fra i cittadini, in un’ottica sempre volta all’inclusività, al protagonismo attivo, al rispetto dell’ambiente e quindi alla volontà dei cittadini di essere loro stessi a plasmare i luoghi che vivono quotidianamente. PUC Festival 2020 propone quindi una serie di attività che possano far germogliare di nuovo la voglia di creare e condividere: lezioni, proiezioni, ascolti, letture, confronti, musica live e laboratori immersi in un ambiente che abbraccia natura e arte, dove si passa da un orto urbano a una galleria espositiva.

L’edizione di quest’anno si incontra inoltre con Stendi i panni – Parole nel vento, un progetto nato dalla volontà del Tavolo Giovani del Municipio 2 per rispondere all’esigenza di raccogliere i pensieri legati al periodo di isolamento e le aspettative, i desideri e i sogni sul futuro.

Infine, sono sempre visitabili due esposizioni artistiche: la prima, composta da opere e allestimenti diffusi nei vari ambienti, a cura di Lele Cosmo; la seconda, Borderline Art, esposta in modo permanente nella galleria El Bagnin de Gorla, realizzata da Alice Brandolini a cura di Paola Riccardi.

L’ingresso sarà libero e gratuito per tutte le attività, nel rispetto delle misure di prevenzione Covid (distanziamento, mascherina e igienizzazione mani).

PROGRAMMA COMPLETO:

Venerdì 25

Lezione di Yoga al Parco Martesana.
H 18:00 – Appuntamento in Cascina Martesana
H 18:30 – HATHA YOGA FLOW

Si festeggia l’inizio dell’autunno con una lezione gratuita collettiva.
Dalle piattaforme online al morbido verde di un prato, un’occasione per riappropriarsi di spazi del quartiere e viverli tutti insieme. La lezione sarà condotta da Silvia Speziali e Teresa Pillan, con un programma appositamente studiato per l’occasione, adatto a tutti e accompagnato dalla musica live di the Yo Ap for NoLo (alias Marco e Laura).
Le iscrizioni potranno essere effettuate online su Eventbrite: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-a-new-start-with-yoga-venerdi-25-settembre-120358135423
Lezione gratuita

All’imbrunire la struttura dell’edificio in costruzione che affaccia sul giardino assumerà nuove forme grazie alle video proiezioni a cura di MoCa Visual.

Sabato 26

H 12:00 – Lezione di VINYASA YOGA FLOW con Nicole Donaldson
Sì apre la giornata con una nuova lezione di Yoga che si terrà negli spazi del Giardino Nascosto all’interno della cascina.
Costo di una lezione: 10€. prenotazioni via mail a giardino@cascinamartesana.com entro venerdì 25 alle h 14:00.

H 16:00 – Stendi i panni – Parole nel vento. Anteprima della mostra collettiva + flash mob
presso La Stecca 3.0, via De Castilla 26
L’edizione di quest’anno del PUC si incontra con Stendi i panni – Parole nel vento, una mostra collettiva itinerante in cui il pensiero dei giovani incontra il pensiero del quartiere e della città intera. Si tratta di tracciare su una tela frasi, parole, disegni, simboli. Su un lato della tela legati al periodo di lockdown e sull’altro a un ipotetico “E poi vorrei…” riguardo il futuro post lockdown. La prima fase del progetto, a cura di associazione Ecologia Turismo Cultura, Tavolo Giovani Municipio 2, Cooperativa sociale Tempo per l’InfanziaCooperativa COMINEnciclopedia delle donne e 8 Pagine, prevede che le tele realizzate dai ragazzi appartenenti ad ogn’una di queste varie realtà vengano esposte per un vernissage di apertura presso gli spazi de La Stecca 3.0; nel corso del pomeriggio un’incursione di alcuni ragazzi e ragazze darà vita a un flashmob che animerà gli spazi messi a disposizione.

H 18:00 – Presentazione del libro “Consigli per viandanti giardinieri”
Emina Cevro Vukovic, che ha scritto il libro con Nora Bertolotti, racconterà come sia possibile propagare nel proprio spazio verde le piante incontrate camminando. Il libro descrive cinque diversi cammini italiani, quello milanese finisce proprio in Cascina Martesana.

H 19:00 – Musica in Giardino
Ambra Canevari e Alessandro Presta terranno un concerto per arpa e tromba presso gli spazi del Giardino Nascosto, per riavvicinarsi alla musica dal vivo con un approccio leggero e trasognante.

All’imbrunire, la struttura dell’edificio in costruzione che affaccia sul giardino assumerà nuove forme grazie alle video proiezioni a cura di MoCa Visual. 

Domenica 27

H 12:00 – VINYASA YOGA FLOW con Marzia Righetti
Terza e ultima lezione del week end.
1 lezione 10 €, al superamento della 5° lezione la successiva è omaggio.
Prenotazioni via mail a giardino@cascinamartesana.com entro venerdì 25 alle h 14:00.

Dalle h 15:30 alle h 18:30 – Laboratorio Stendi i panni
Ultimo dei tre laboratori domenicali (13/20/27 settembre). A disposizione dei cittadini ci saranno tele e colori per realizzare una grande installazione collettiva che darà vita a una mostra diffusa negli spazi di cascina per tutto il mese di ottobre. Partecipazione libera per cittadini di tutte le età!

Dalle h 18:00 programma musicale a sorpresa!

Sempre attivi negli orari di apertura

(ven 25 dalle h 17:30 a mezzanotte, sab e dom dalle h 12:00 a mezzanotte)

Lele Cosmo: installazioni e visioni
Quest’anno, a partire dal giorno dell’apertura, il visual artist Lele Cosmo ha contribuito a questa rinascita con la creazione di diverse opere e installazioni realizzate con differenti tecniche e materiali, diffuse per tutta la cascina:

• allestimento di teli ombreggianti con decorazioni fluo, posti a copertura del piazzale e del Giardino Nascosto.

• un grande murales a tutta parete che trasforma l’esterno della galleria espositiva El Bagnin de Gorla in una fitta jungla che avvolge antichi ruderi.

• un’installazione artistica sensoriale posta all’interno della Roggia Incantata.

• due tele fluo che richiamano l’immaginario delle divinità indiane.

• due opere pavimentali in 3D nella galleria El Bagnin de Gorla realizzate con la tecnica dell’anamorfismo.

Alice Brandolini: Borderline Art
Folle di donne in miniatura immerse in scenari coloratissimi e animati: i disegni di Alice, ideati in origine su carta e di piccole dimensioni, sono poi trasferiti sul supporto digitale per crearne opere stampabili in formati diversi, destinate a esposizioni e al mercato del collezionismo. Ispirate da un concentrato di diverse provenienze artistiche – a partire dalle miniature, passando per il romanticismo, la pop art, il surrealismo e il grande Milo Manara – queste illustrazioni hanno un carattere maniacale e non sono che il tentativo di superare notti insonni.

Gianzù
Progetto di creazione di accessori per lo yoga nato durante il lockdown da un’idea di Alessandra Flesca (insegnante pluricertificata di Yoga che da anni tiene lezioni anche in cascina) e realizzato in collaborazione con Raffaella Toni (costumista e designer). Una linea di portatappetini completamente hand made realizzati a partire da una collezione di cravatte vintage del padre di Alessandra che ha viaggiato il mondo tra gli anni ‘70 e ’90 collezionando centinaia di cravatte in seta.

Stendi i panni – Parole nel vento, tavolo creativo
Un tavolo all’interno di cascina sarà liberamente fruibile durante i giorni del festival.
A disposizione ci saranno tele, colori e pennelli per rappresentare i propri pensieri.

Evento FB